Marisa Laurito: “Con l’ipnosi ho scoperto chi ero nella vita precedente, poi mai più febbre”

marisa-laurito:-“con-l’ipnosi-ho-scoperto-chi-ero-nella-vita-precedente,-poi-mai-piu-febbre”

Marisa Laurito è stata ospite nel programma “Oggi è un altro giorno” di Simona Bortone. Scopriamo cosa ha dichiarato alla conduttrice

Marisa Laurito

L’attrice napoletana è stata ospite di Simona Bortone nella trasmissione “Oggi è un altro giorno” in una interessante intervista che ha toccato vari temi, soprattutto della sua vita privata. Argomenti anche insoliti ma che hanno suscitato un grande interesse mediatico. Nella conversazione si è parlato di ipnosi progressiva, pratica che l’attrice dice di aver provato, spiegando anche di cosa si tratta nello specifico: “Una pratica che permette di andare a dare uno sguardo alle tue vite precedenti”. Questa la sua spiegazione che ha lasciato tutti gli spettatori, conduttrice compresa, senza parole. La 69enne napoletana ha spiegato il perché di questa insolita pratica: “Dovevo capire alcune cose della mia vita che non mi erano chiare. E anche alcuni misteri. Per esempio prima di andare in scena al debutto avevo sempre la febbre. Rivolgendomi ad un medico, il suggerimento di sottopormi ad ipnosi”. Il racconto della Laurito si fa sempre più misterioso, lasciando gli ascoltatori senza parole. “Ho scoperto con l’ipnosi di essere stata in un altra vita una donna che aveva testimoniato in un processo per salvare un uomo che non aveva commesso alcun omicidio”. Cosa è successo che non è andato a buon fine? La domanda della Bortone ha scaturito la risposta che ha definitivamente spiazzato tutti: “Non avevo fatto le cose per bene. In pratica la mia testimonianza era stata sbagliata e non ero riuscita a salvare quell’uomo. E questo senso di colpa mi ha torturato per anni”.

–> Leggi anche Michelle Hunziker non trattiene la sua felicità: “Finalmente potremo farlo”

Marisa Laurito è andata avanti nell’incredibile intervista con Simona Bortone a “Oggi è un altro giorno”. Come ha superato il suo trauma l’attrice? Semplice. Ha raccontato di aver avuto delle sedute specifiche che le hanno permesso di evitare i mal di gola e la febbre prima dei debutti teatrali che per lei erano diventati un incubo. Durante l’intervista ci sono stati anche dei momenti davvero toccanti, a cominciare da quello del ricordo della madre scomparsa e che ha accudito sino agli ultimi suoi momenti di vita. Fino al ricordo del grande Luciano De Crescenzo, che ha definito persona importante della sua vita. Per l’attrice si tratta di un padre ma anche di una persona da amare. Nell’ultima parte dell’intervista l’attrice ha parlato del fatto di non aver avuto figli. Situazione che non ha avuto mai un peso nella sua vita. Il lavoro e la carriera le hanno impedito di percorrere questa strada, ma ha confessato che se dovesse tronare indietro rifarebbe tutti i passi che ha compiuto negli anni. In passato ha pensato esclusivamente alla carriera, e per questo motivo non si rammarica se non ha avuto tempo e modo per pensare ad un figlio e ad una famiglia numerosa.